White Ravens 2020_Logo_DE

White Ravens 2020

Pianoforte Bill e il mistero degli spaventapasseri è la storia che Manuele Fior ha scelto per omaggiare il maestro della fantasia, cimentandosi nell’interpretazione della più musicale delle Novelle fatte a macchina. Un racconto in cui Gianni Rodari si diverte a giocare con gli stereotipi del western e, svelando la sua grande passione per la musica, tocca vertici assoluti di umorismo e poesia.

Questo albo d’autore è stato selezionato tra i White Ravens 2020. Il catalogo 2020 dei White Ravens, la lista internazionale dei più bei libri per ragazzi realizzata dalla Internationale Jugendbibliothek di Monaco, contiene 200 titoli in 36 lingue provenienti da 56 paesi. Tradizionalmente viene presentato alla Fiera del Libro di Francoforte, che quest’anno avrà luogo in uno spazio virtuale.

Pianoforte Bill - Rodari/Fior | Emme Edizioni“Lassù lassù, tra i monti della Tolfa, dove i funghi sono sempre porcini e le castagne non hanno mai il verme; ma qualche volta anche laggù laggiù, nella Piana delle Lumache, dove le acque del mignone vagano senza un’idea precisa, si aggira un solitario cowboy. Egli è Bill l’Oriolese, così soprannominato perché figlio di un allevatore di Oriolo Romano. I tolfetani, per evidenti ragioni, lo chiamano lo straniero. Ma il suo vero nome di battaglia è Piano Bill”

 

Manuele Fior è nato a Cesena, ha vissuto a Venezia, dove si è laureato in Architettura, poi si è spostato a Berlino e a Oslo. Ora risiede a Parigi. Collabora, con le sue illustrazioni, a quotidiani e riviste internazionali, dal “New Yorker” a “la Repubblica”: nel 2017 ha raccolto e commentato le sue illustrazioni nel libro L’ora dei miraggi. Con il graphic novel Cinquemila chilometri al secondo ha vinto il premio Fauve d’Or al Festival Internazionale di Angoulême 2011. L’intervista, del 2013, segna il suo esordio nel bianco e nero. Ha inoltre pubblicato Rosso Oltremare, con il quale ha ottenuto il premio Attilio Micheluzzi nel 2006; La signorina Else nel 2009, dall’omonimo romanzo di Arthur Schnitzler; Le variazioni d’Orsay, 2015 e I giorni della merla, 2016, raccolta di racconti brevi.