Glassboy locandina

Il romanzo “Il bambino di vetro” di Fabrizio Silei diventa un film

È diventato di pellicola Il bambino di vetro di Fabrizio Silei, libro pubblicato esattamente 10 anni fa e vincitore nel 2012 del Premio Andersen. Uscirà infatti il 1 febbraio (su Sky Primafila, Google Play, Infinity, Apple Tv, Chili TV, Rakuten Tv, The Film Club, Io resto in Sala, Più Compagnia)  il film Glassboy, ispirato a questo delicato e profondo romanzo che affronta temi che non invecchiano con il passare del tempo, come la fragilità e la voglia di vivere, perfettamente incarnate dal protagonista.

Glassboy locandinaIl regista del film, Samuele Rossi, ha dichiarato: «Tutto è cominciato quando fra le mie ricerche mi sono imbattuto nel libro di Fabrizio Silei, “Il bambino di vetro”, a fine 2014. L’innamoramento è stato immediato. Da quel momento, un lavoro di approfondimento, scrittura e adattamento con l’obiettivo di calare la dimensione narrativa dell’opera ai giorni d’oggi, modificandone ampiamente personaggi e drammaturgia ma senza volerne tradire i presupposti principali. Ecco perché la storia di Pino mi è rimasta sulla pelle: l’avventura di un bambino di undici anni con una malattia limitante che cerca disperatamente il proprio posto nel mondo. La sua voglia di vivere è così intensa che nemmeno la minaccia della morte può trattenerlo dallo spingersi oltre i propri limiti.»

Al centro del racconto, in un linguaggio che “vuole unire realtà e fiaba, per rappresentare bambini di oggi filtrati da un mondo lontano” c’è Pino (Arru), 11enne costretto da una malattia ereditaria, che lo rende molto fragile, a vivere confinato in casa. Un quotidiano vissuto dal bambino, appassionato di supereroi, quasi esclusivamente circondato da adulti: come gli affettuosi genitori (Wurth e Paryla) ma anche la nonna Helena, dispotica e iperansiosa (Goggi). Tutto cambia quando Pino incontra Mavi (Barbolini), intraprendente coetanea a capo di uno dei gruppi di bambini del paese, gli Snerd. Glassboy si è rivelato anche profetico: “A causa della pandemia ai ragazzi è stata tolta in questi mesi la possibilità di vivere il fuori”. In Glassboy, prodotto da Solaria Film, con Peacock Film (Svizzera), Wildart Film (Austria) e Rai Cinema, uno dei personaggi adulti più interessanti è Nonna Helena (Goggi) terrorizzata dall’idea di perdere il nipote che vede così fragile.

Ancora prima di arrivare in Italia, Glassboy, con la regia di Samuele Rossi, ha mietuto successi a Tallin come miglior film per ragazzi alla 24ma edizione del prestigioso ‘Pöff – Tallinn Black Nights Film Festival’, la più grande manifestazione culturale del nord-est Europa che ogni anno presenta oltre 600 titoli e ospita più di 1000 professionisti provenienti da tutto il mondo. È stato poi l’unico titolo italiano in concorso al Giffoni Film Festival Winter Edition ed entrerà a far parte della Shortlist per aggiudicarsi il premio come miglior film europeo per ragazzi alla #Berlinale 2021.

Nel cast Andrea Arru, Giorgia Wurth, Loretta Goggi, Massimo De Lorenzo, Giorgio Colangeli, David Paryla, Rosa Barbolini, Mia Polemari e Stefano Trapuzzano.

Il bambino di vetro - Silei/Somà | Einaudi Ragazzi | 9788866562658E in attesa dell’uscita del film potrete andare alla scoperta del romanzo che ha ispirato questa storia meravigliosa!

Il bambino di vetro / illustrazioni di Marco Somà / 224 pp. / 12,50 € / ean 9788866562658 / Einaudi Ragazzi