Festivaletteratura 2019

Festivaletteratura Mantova

Tutti gli appuntamenti di Edizioni EL / Einaudi Ragazzi / Emme Edizioni

Al Festivaletteratura di Mantova

4-9 settembre 2019

 

In anteprima: Io vengo da – Corale di voci straniere, di Daniele Aristarco 

Giovedì 5 settembre – Ore 14.30 – Casa del Mantegna

Raccontare il mondo: Daniele Aristarco dialoga con Janne Teller, autrice di Immagina di essere in guerra

Incontro per adulti e ragazzi da 12 anni

Io vengo da - Corale di voci straniere - Aristarco/Poloni | Einaudi Ragazzi

Io vengo da – Corale di voci straniere

«Da dove vieni?» È questa la domanda che un insegnante pone ai suoi studenti. La classe è composta per metà da bambini stranieri, alcuni dei quali arrivati da poco in Italia. Il quesito, solo apparentemente banale, impegna tutti in un’appassionante ricerca su se stessi, una vera e propria investigazione sulle proprie origini, sulla propria leggenda familiare. Attraverso i racconti dei giovani protagonisti possiamo ripercorrere la storia dei diversi flussi migratori che, negli ultimi anni, hanno interessato il nostro Paese e provare a comprendere il mondo nuovo che di fronte a noi si dischiude. Un racconto corale di storie vere che aiuterà studenti, docenti e genitori a orientarsi in questa nuova geografia, a riconoscersi nell’altro e ad assaporare la ricchezza della differenza. Un viaggio appassionante nella scuola, alla scoperta delle storie dei nuovi italiani.

 

Domenica 8 settembre – ore 11.00 – Casa del Mantegna

Da dove veniamo: incontro con Daniele Aristarco su Lettere a una dodicenne sul fascismo di ieri e di oggi

Incontro per ragazzi da 10 ai 14 anni

Lettere a una dodicenne sul fascismo di ieri e di oggi- cover neroCara Giulia, lo ammetto: ho avuto un’idea antiquata. Ho deciso di scriverti una lettera, anzi peggio, una serie di lettere!

La Storia si può ripetere? I fantasmi del passato possono ripresentarsi? Come riconoscerli, come opporsi? Daniele Aristarco esplora alcuni degli aspetti più complessi e contraddittori del nostro tempo. Attraverso una serie di lettere indirizzate a Giulia, una giovanissima studentessa, l’Autore narra la storia della dittatura fascista, prova a sbrogliarne gli intricati fili e indaga l’enigma del consenso. Con un pizzico di umorismo e uno stile chiaro e avvincente, queste pagine ripercorrono la storia italiana del Novecento per raggiungere la contemporaneità. Oltre ai principali avvenimenti, che vanno dalla nascita del movimento fascista al suo crollo rovinoso, alla fine della Seconda guerra mondiale, l’autore si sofferma sui contenuti e le caratteristiche culturali di un pensiero non del tutto scomparso. Ripercorrere la Storia non è un esercizio di memoria, ma significa farsi molte domande, ponendo i fatti del passato analiticamente in relazione con quelli del presente.

Daniele Aristarco è nato a Napoli nel 1977. È autore di racconti e saggi divulgativi rivolti ai ragazzi, pubblicati sia in Italia che in Francia. Ha insegnato Lettere nella scuola media e ora si dedica ai libri per ragazzi e alla scrittura per il cinema e la radio. Drammaturgo e regista teatrale, ha vinto numerosi premi. Si occupa inoltre di laboratori di scrittura creativa per l’infanzia presso scuole, biblioteche e associazioni culturali. Nel nostro catalogo ha pubblicato, tra gli altri, Shakespeare in shorts – Dieci storie di William Shakespeare, eletto libro del mese di settembre 2016 dai radioascoltatori della trasmissione Fahrenheit di Rai Radio 3, Così è Pirandello (se vi pare) – I personaggi e le storie di Luigi Pirandello, Io dico no! – Storie di eroica disobbedienza, Io dico sì! – Storie di sfide e di futuro, Fake – non è vero ma ci credo, Lettere a una dodicenne sul fascismo di ieri e di oggi, Io vengo da – Corale di voci straniere.

 

Domenica 8 settembre – Ore 17.00 – Casa del Mantegna

Disegnando Anne Frank: Frediano Sessi dialoga con Huck Scarry

Incontro per adulti e ragazzi da 10 anni

Migliaia di ragazzi di tutto il mondo arrivano ogni anno ad Amsterdam per visitare la casa che ha fatto da nascondiglio ad Anne Frank. È un’esperienza che fa nascere tante domande, come del resto la lettura del suo Diario. Cercheranno di rispondere ad alcune di queste domande l’illustratore americano Huck Scarry e Frediano Sessi, autore di Il mio nome è Anne Frank.

Il mio nome è Anne Frank - Sessi | Einaudi Ragazzi | 9788879268288 Il mio nome è Anne Frank

Quanti diari scrisse Anne Frank nel corso dei venticinque mesi della sua clandestinità? Il diario che la maggior parte di noi conosce ci dice proprio tutto di quello che accadde nell’alloggio segreto? Perché Anne, dopo avere scritto quasi ogni giorno un diario intimo, si decide a riscriverne una versione destinata alla pubblicazione? E che cosa si può scoprire di più della vita segreta di Anne Frank se si mettono a confronto i diari privati con il diario destinato al pubblico? Questo libro racconta di un’Anne Frank spesso sconosciuta.

 

Frediano Sessi (Torviscosa di Udine,1949) è scrittore, traduttore e saggista e vive a Mantova. Dopo gli studi universitari, a metà degli anni Settanta inizia la consulenza con l’editore Einaudi, per il quale cura, tra l’altro, l’edizione definitiva del Diario di Anne Frank. È docente di Sociologia alla Facoltà di Medicina dell’Università di Brescia, e presso il Master di Didattica della Shoah, Università Roma3. Collabora alle pagine culturali del «Corriere della Sera». I suoi libri sono tradotti in diverse lingue. Nel catalogo Einaudi Ragazzi: Ultima fermata Auschwitz (Premio «Un libro per la testa» 1996), Il mio nome è Anne Frank (2010), Ero una bambina ad Auschwitz (2015), Auschwitz  Sonderkommando – Tre anni nelle camere a gas.